Eventi

Scatti di vita

il racconto della mostra fotografica

progetto realizzato dalla associazione Grégory

1 il progetto

2 fotografie della mostra

3 i video

4 associazione Grégory

1 IL PROGETTO

PREMESSA

Viviamo nella società delle immagini e ormai non ci facciamo quasi più caso, una società che sembra dare più importanza alle apparenze rispetto ai contenuti, in cui la comunicazione avviene sempre più attraverso foto e video.

Immersi quotidianamente in un’infinità di immagini, che spesso ci sfuggono, a volte non troviamo il tempo per fermarci a osservare uno scatto, una fotografia.

Eppure, quando passiamo dal frettoloso visualizzare al più lento guardare ecco che all’immagine si collegano concetti, sensazioni, ecco che avviene un piccolo miracolo: il semplice scatto del nostro smartphone si trasforma in un racconto, in una emozione, in un ricordo della nostra vita.

IL PROGETTO

SCATTI DI VITA è la tappa finale di un percorso che ha posto l’attenzione agli aspetti simbolici e comunicativi delle immagini. Non si è voluto approfondire gli elementi tecnico-artistici alla base della creazione di una fotografia, ma piuttosto, attraverso la visione, si è cercato di “dare voce” agli aspetti emotivi e comunicativi presenti nelle immagini.
Al termine di questo percorso ai ragazzi è stato chiesto di esporre tre fotografie, per loro significative, e di descriverle.

I PROTAGONISTI

  • Anna Costantin
  • Bianca Ramellini
  • Davide Urgesi
  • Elisabetta Squizzato
  • Marta Valoroso
  • Nadia La Malfa
  • Simone Ambrosini
  • Stefano Guzzetti
  • Tommaso Giudici
  • Viola Curci

2 FOTOGRAFIE DELLA MOSTRA

3 VIDEO

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Video realizzato da mitico Tommy
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
video realizzato da Alessandra (associazione Grégory)

4 ASSOCIAZIONE GREGORY

Associazione Grègory

Associazione GRÈGORY è un’associazione di fatto creata da un gruppo di famiglie amiche e da chiunque voglia farne parte.

Nasce per favorire una maggiore cultura dell’infanzia, preadolescenza e adolescenza e per sostenere tutte quelle esperienze dove i bambini e ragazzi sono protagonisti.

Unica risorsa dell’Associazione sono le persone che ne fanno parte che unendo capacità personali e propensioni, condividendo passioni ed esperienze diventano un prezioso sostegno per raggiungere le finalità dell’Associazione stessa: promuovere sinergie, realizzare reti di condivisione, costruire legami e collaborazioni che concretizzino tempi, spazi e modalità dedicati ai nostri bambini e ragazzi.

L’Associazione collabora con le realtà del territorio che a vario titolo si occupano dell’infanzia, preadolescenza e adolescenza: scuole, società sportive, realtà aggregative, associazioni e cooperative.

Mette a disposizione il suo patrimonio umano perché infanzia, preadolescenza e adolescenza siano protagoniste, abbiano un ruolo propositivo nella società, parlino al mondo adulto dei sogni, delle speranze, dei desideri di cui sono custodi.

Immagine che contiene clipart

Descrizione generata automaticamente

Trovate maggiori info e progetti già realizzati sulla pagina facebook Gregory

E-mail: associazionegregory@gmail.com

Mostra che ti ritrovo

Mostra “itinerante” per i luoghi dell’estate.
I libri bianchi raccontano …

MOSTRA DEI LIBRI BIANCHI REALIZZATI DAGLI ALUNNI CLASSE SECONDA ( leggi il progetto LIBRI BIANCHI clicca qui)

Guarda la presentazione realizzata dall’Associazione Grégory per la mostra

(https://www.youtube.com/watch?v=jYEjQYebt9U&t=16s)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

ATTENTI ALLA MOSTRA

INDICE

  1. PRESENTAZIONE
  2. LA LETTURA DELLE FIABE IN CLASSE
  3. LA REALIZZAZIONE DEI QUADRI 
  4. VIDEO ATTENTI ALLA MOSTRA
  5. VIDEO DURANTE ATTENTI ALLA MOSTRA

1. PRESENTAZIONE

 “ATTENTI ALLA MOSTRA!” È LA TAPPA FINALE DI UN PROGETTO MULTIDISCIPLINARE.

PARTENDO DALLA LETTURA DI MOLTE FIABE E STORIE DOVE I LUPI SONO PROTAGONISTI, OGNI ALUNNO HA RAPPRESENTATO IL “PROPRIO LUPO”.

2. LA LETTURA DELLE FIABE IN CLASSE

 L’INIZIO DELLA SCUOLA PRIMARIA È INDUBBIAMENTE UNA TAPPA FONDAMENTALE PER LA CRESCITA DEI BAMBINI: NUOVE AVVENTURE, AMICIZIE, SFIDE E PAURE DA AFFRONTARE E SUPERARE. IN QUESTO ANNO SCOLASTICO SONO STATE LETTE IN CLASSE TANTE FIABE CHE HANNO ACCOMPAGNATO E SOSTENUTO I BAMBINI IN QUESTO IMPORTANTE MOMENTO DI PASSAGGIO.

LA LETTURA DI STORIE HA RAPPRESENTATO UN MOMENTO EDUCATIVO SIA PER I BAMBINI, CHE SI SONO IMMERSI NEI RACCONTI INCONTRANDO LUPI CATTIVI E LUPI BUONI, CHE PER GLI INSEGNANTI, PERCHÉ IL NARRARE FIABE È UN MOMENTO DI BUONA EDUCAZIONE. OGNI BUON RACCONTO DELLA LETTERATURA PER L’INFANZIA HA UN VALORE ALTAMENTE PEDAGOGICO CHE VA OLTRE LA MORALE DELLA STORIA, LEGATO ALL’ATTO STESSO DELL’INSEGNANTE CHE NELLO STRUMENTO DELLA LETTURA AD ALTA VOCE DEDICA TEMPO DI QUALITÀ AL PROPRIO ALUNNO. È UN PREZIOSO MOMENTO EDUCATIVO CHE IL BAMBINO NON PERCEPISCE SUL PIANO RAZIONALE MA CHE AVVERTE CON PIENEZZA A LIVELLO EMOTIVO.

 “CREDO CHE LE FIABE, QUELLE VECCHIE E QUELLE NUOVE, POSSANO CONTRIBUIRE A EDUCARE LA MENTE. LA FIABA È IL LUOGO DI TUTTE LE IPOTESI” (G. RODARI).

 

3.LA REALIZZAZIONE DEI QUADRI

 GLI ALUNNI HANNO REALIZZATO TANTI DISEGNI SUI LUPI, DALLA SCELTA DI UNO O PIÙ DISEGNI È NATA L’IDEA DI COSA DIPINGERE SULLA TELA.

L’OSSERVAZIONE DEI BAMBINI ALL’OPERA E LA LORO DIRETTA SPERIMENTAZIONE DELL’INVENTARE E IMMAGINARE IL PROPRIO LUPO SONO STATI UNA PREZIOSA OCCASIONE DI CRESCITA E CONDIVISIONE.

OGNI BAMBINO HA AVUTO UN APPROCCIO PERSONALE DAVANTI AL FOGLIO BIANCO: C’È  STATO CHI HA DISEGNATO E COLORATO IN MODO IMMEDIATO E QUASI ISTINTIVO E CHI INVECE HA POSTO MOLTA ATTENZIONE E PRECISIONE, CHI SI È CONCENTRATO E CHI INVECE HA LASCIATO PARLARE LE PROPRIE EMOZIONI.

ALCUNI HANNO DISEGNATO IN MODO PIÙ ORIGINALE ALTRI IN MODO PIÙ RIPRODUTTIVO, QUALCUNO SI È ADDIRITTURA BLOCCATO DAVANTI ALLO SPAZIO VUOTO.

MA ALLA FINE TUTTI HANNO TROVATO LA PROPRIA MODALITÀ ESPRESSIVA E I LORO SEGNI, I LORO COLORI SONO DIVENTATI POESIE E RACCONTI PROFONDI.

I BAMBINI NASCONO PER ESSERE ARTISTI RICCHI DI INVENTIVA NEL SENSO PIÙ AMPIO DELL’ESPRESSIONE: DANNO VITA A EVENTI BELLI E SIGNIFICATIVI, CHE VOGLIONO CONDIVIDERE CON ALTRE PERSONE, A CUI SONO LEGATI DA UN RAPPORTO INTIMO E DI AFFETTO.

“IL PROCESSO CREATIVO È INSITO NELLA NATURA UMANA ED È QUINDI, CON TUTTO QUEL CHE NE CONSEGUE DI FELICITÀ DI ESPRIMERSI E DI GIOCARE CON LA FANTASIA, ALLA PORTATA DI TUTTI. […] NON PERCHÉ TUTTI SIANO ARTISTI, MA PERCHÉ NESSUNO SIA SCHIAVO” (G. Rodari)

 

4.VIDEO ATTENTI ALLA MOSTRA

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

5 VIDEO “DURANTE ATTENTI ALLA MOSTRA” -realizzato da Tommaso Giudici Mr.Master –

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La MostraBalena

Copia di 01 - PRIMA DI COPERTINA

 

La MostraBalena è una mostra realizzata dagli alunni della classe 3B scuola primaria Battisti Tradate (VA) nata dalla lettura di Moby Dick e dalle canzoni di Vinicio Capossela

INDICE

  • PRESENTAZIONE

 

  • CATALOGO (puoi vedere tutti i quadri esposti)

 

  • VIDEO PRESENTAZIONE CON MUSICA DI VINICIO CAPOSSELA E ELIE BOTBOL

 

 

PRESENTAZIONE

Call me Ishmael è un progetto multi disciplinare

La lettura ad alta voce di “Moby Dick” ha offerto agli alunni la possibilità non solo di conoscere un classico della letteratura e di esplorare insieme una storia di “altri tempi” ma anche di stimolare la curiosità per le avventure narrate.
Ogni pagina del libro ha suscitato molte domande e riflessioni, che, di fatto, hanno favorito la capacità di comprendere un testo, di esprimersi e di arricchire, indirettamente, la percezione del mondo che ci circonda.

Se un buon libro può rappresentare uno strumento privilegiato per entrare in contatto con la realtà, ecco che, leggere libri ad alta voce, è senza dubbio un modo prezioso di confrontare la propria visione del mondo.

Dalla lettura condivisa hanno avuto inizio tanti viaggi: siamo saliti sulla barca della pittura, della musica, dell’approfondimento scientifico e biblico.
Viaggi che, solcando il mare di Moby Dick, hanno condotto ogni alunno a RICREARE il testo con i propri occhi e la propria mente, per approdare più ricchi in un nuovo porto, pronti a intraprendere, con tutto l’equipaggio, un nuovo viaggio.

videopresentazione

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

 

catalogo

E’ stato realizzato un catalogo della mostra

 

“Mostra che ti ritrovo”

“Mostra che ti ritrovo”

Mostra “itinerante” per i luoghi dell’estate.

I libri bianchi raccontano …

emozioni, curiosità, ricordi,

ciò che resta di un’estate conclusa!

a cura degli alunni della classe IIIB

in questa pagina puoi:

  • vedere la presentazione  in power point della mostra
  • vedere alcune immagini dei libri bianchi
  • vedere alcune immagini della mostra
  • leggere il progetto e la rassegna stampa del LIBRO BIANCO

Guarda la presentazione della mostra 

(clicca qui)

immagini dai libri bianchi

Questo slideshow richiede JavaScript.

immagini della mostra

Questo slideshow richiede JavaScript.

Leggi il progetto e la rassegna stampa del LIBRO BIANCO  (clicca qui)

Teatro nei cortili

Sabato 9 maggio, grazie alla collaborazione tra l’associazione Oplà, il Comitato dei genitori, l’Istituto comprensivo Galilei e il Comune di Tradate, inizia la rassegna di teatro per bambini TEATRO NEI CORTILI.

– 9 MAGGIO ORE 16.30 Circo in cieletà consigliata 6 – 11 anni

–  16 MAGGIO ORE 16.30 IL SOLDATINO DI PIOMBO età consigliata 6 – 11 anni

– 25 MAGGIO ORE 16.30 LO STRANO CASO DELLA BAMBINA CHE AVEVA PAURA E INCONTRÒ UNA BIBLIOTECA età consigliata 6 – 11 anni

QUI TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SUGLI SPETTACOLI E SU COME PRENOTARE I BIGLIETTI

www.oplateatro.it/teatroneicortili

TRA

Guarda mi disegno

confdise

L’Istituto Comprensivo Galilei e il Comitato Genitori organizzano:

Guarda, mi disegno

Conferenza – mostra con proiezione di immagini

a cura del Prof. Angelo Croci

13 marzo 2015 – ore 21.00
Villa Truffini, Corso Bernacchi – Tradate

CLICCA QUI PER SCARICARE IL VOLANTINO

EVENTO CONFERENZA SU FACEBOOK

 

LA CONFERENZA:

Il disegno infantile è un vero e proprio linguaggio che ci insegna molto sui modi di comunicare, sull’espressività e sull’esuberante gioia di vivere dei bambini.  Nel disegno, infatti, il bambino proietta i suoi stati d’animo, i suoi bisogni, il suo mondo interiore, le sue speranze, le sue gioie, le sue sicurezze, le sue paure, le sue angosce. Attraverso il disegno il bambino narra vicende vissute o immaginate, trasfigura la realtà, se ne impadronisce, mostra le proprie conoscenze e ragiona su di esse.

La conferenza guarda, mi disegno vuole essere un’ importante occasione per genitori, insegnanti ed educatori, per svelare meglio i misteri di questo linguaggio, perché “Il disegno di un bambino è un po’ della sua anima” (E. Claparéde).

Professore Angelo Croci Pedagogista,  Critico d’arte e cinematografico. Esperto dei linguaggi dell’infanzia

LA MOSTRA:

Durante la conferenza e fino al 15 marzo si potrà visitare una mostra di disegni fatti da bambini dai 3 ai 10 anni.

INFORMAZIONI UTILI:

La conferenza, è rivolta a genitori, insegnanti, operatori psicosociali ed educatori. La partecipazione è gratuita. A chi ne farà richiesta verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per i bambini presenti è previsto un servizio di babysitting in loco curato da La Banca del Tempo e dei Saperi.

Per info e per richiedere attestato: comitatogenitorigalileitradate@gmail.com

COLLABORAZIONI E ADESIONI:

( Chi è interessato a collaborare può inviare una email a comitatogenitorigalileitradate@gmail.com )

Con la collaborazione dell’Associazione di solidarietà familiare “Genitori quasi perfetti” e l’adesione di: AGEV, Asilo Nido Baby Gioc Tradate, Ass. L’Aquilone Tradate, Banca del Tempo e dei Saperi Tradate, Comitato Genitori del Collegio Arcivescovile  Bentivoglio Tradate, Comitato Genitori Venegono S., Coop. Baobab Tradate, Fond. Asilo Infantile Abbiate Guazzone, Scuola Materna Fondazione Carlo Saporiti  Tradate, Amici dell’Asilo di Abbiate